Sei in procinto di parlare con gli agenti immobiliari dell’Abruzzo riguardo all’acquisto di una proprietà in Abruzzo, la terra verde e piacevole preferita d’Italia? Non essere guidato sul sentiero del giardino solo perché sei in bella Abruzzo – applica la stessa logica all’acquisto di una casa in Abruzzo che faresti a casa.

Innanzitutto controlla quale zona del terremoto stai comprando la tua casa. L’Agenzia per la protezione civile ha una mappa molto buona che illustra le varie zone del terremoto in tutta Italia.

Se l’agente immobiliare con cui hai a che fare è italiano, assicurati che essi stessi siano individualmente qualificati e autorizzati e non solo operando sotto la licenza aziendale.

Gli agenti immobiliari in Italia detengono il 10% che si dovrà versare come deposito di mantenimento in casa – e per questo motivo si desidera che abbiano l’assicurazione di indennizzo richiesta dallo Stato per trattenere questo nel proprio conto.

Ci sono alcune storie dell’orrore là fuori e la reputazione insulsa dell’ex-pat “Agenti / Consulenti”. Se la persona con cui hai a che fare è un inglese, assicurati che siano membri del FOPDAC – (Federazione degli sviluppatori e consulenti immobiliari d’oltremare). Ricorda che può essere bello ma può sempre aspettare un giorno in più – non firmare mai nulla che non sia stato tradotto da un traduttore indipendente il cui lavoro diurno è … tradurre! La cosa peggiore che può succedere è di fallire nell’ultimo ostacolo a causa di una traduzione distorta o distorta.

Migliori suggerimenti!:

In modo da non perdere tempo a sognare, informati sempre sul prezzo “chiave in mano” NON sul prezzo pubblicizzato!
Aspettatevi di pagare un ulteriore supplemento minimo del 15% in aggiunta al prezzo che avete offerto e che è stato accettato dall’acquirente. Una ripartizione di questo è: – 3- 6% di provvigione (provvigione) all’agenzia immobiliare del prezzo totale richiesto. In Italia sia il venditore che il compratore pagano la commissione. Se sei un non residente dovrai quindi pagare una tassa dell’11% del valore dichiarato, se guadagni una residenza questo scende al 4%. Se acquisti terreni in Abruzzo l’imposta è del 18%. Se la casa in Abruzzo che stai acquistando è nuova, pagherai in alternativa l’IVA (imposta sul valore aggiunto) – il 9% per la proprietà non di lusso e il 19% per la proprietà di lusso. In cima a questo c’è Bolli (Stamp Duty) che è impostato all’1% per entrambi registrati e non registrati, nuovi e vecchi allo stesso modo.
Le tasse del tuo traduttore arriveranno a circa 350 euro per le tappe di Compresso & Rogito.
Le tue tasse al notaio (Pubblico procuratore) saranno comprese tra il 2% e il 5% del prezzo dichiarato.
Ricorda! Assicurati che il tuo agente sia registrato individualmente presso la loro Camera di commercio locale, “Ruolo degli Affari di Mediazione” che ha rilasciato loro un documento d’identità, se non hanno questo sono pirati e vendono illegalmente, quindi don ‘ t toccarli con un palo di chiatta!
Preferibilmente collaborare con gli agenti immobiliari abruzzesi registrati sia con la FiAiP (Federazione degli agenti immobiliari professionali) che con la CCIAA (associazione italiana degli agenti immobiliari), anche se naturalmente ci sono sempre alcune aziende che acquistano adesioni per trasmettere una certa rispettabilità che la loro attività è carente.
Non pagare mai un agente per essere mostrato intorno alle case. Non pagheresti a casa quindi perché pagare per vedere le case in Abruzzo.
Ricordati di andare con il tuo istinto per quanto riguarda la fiducia. Gli agenti immobiliari in Italia detengono i depositi sia per gli acquirenti che per i venditori per garantire che il venditore non scompaia letteralmente con i tuoi soldi: assicurati che il tuo agente immobiliare sia registrato e non vuoi scoprire che sono quelli che sono scomparsi con i tuoi soldi .
Richiedi i dettagli di contatto per i clienti precedenti per testimonianze. La cosa più importante che puoi chiedere è quale “supporto post-vendita” hanno dato ai loro clienti.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *